Biography

Famiglia di musicisti, Silvia respira musica fin da piccola. Partendo da una preparazione classica (violoncello e pianoforte al Conservatorio di Firenze) arriva al mondo della musica “leggera”,studiando canto jazz e chitarra acustica, consumando dischi di Jony Mitchel, Tracy Chapman, Joan Baetz e del cantautorato in genere.

2001 – 1°classificata Festival della canzone del Chianti 2004 – Finalista Festival di Castrocaro con il brano “Imprigionata e Libera” testo e musica di Silvia 2005 – Esce il primo singolo “Fuochi Artificiali” con la produzione di Paolo Di Orazio presso gli studi Larione 10 di Firenze 2007 – “Fuochi Artificiali” premio migior testo al Festival LiveSong di Vince Tempera / Premio Miglior Brano Radiofonico al Premio Battisti di Poggio Bustone / Premio SIAE al Festival di Biella 2007 di Demo Radio Rai 1 2008 – 2009 Finalista Premio Bianca D’Aponte / Selezionata tra i 6 finalisti al Festival di Amnesty 2009 con il brano “Romanì” / Finalista al Festival di Brescia 2009 e unica rappresentante toscana al Diacetum Festival di Radio Toscana 2009.

2009 viene notata dal produttore e critico musicale Franco Zanetti, che la fa partecipare alle selezioni nazionali del progetto “Radar”, iniziativa dello stesso Zanetti con Massimo Cotto, in collaborazione con Radio Italia. Tra i quasi 800 artisti provinati, Silvia entra a far parte dei 10 prescelti esibendosi all’auditorium di Radio Italia su canale Videoitalia di Sky, iniziando a collaborare con alcune major discografiche e case editrici.

2010 Esce il suo primo disco “IRREALITY SHOW” prodotto dal produttore e musicista Ingo Schwartz, presso gli studi della DingoLab a Roma, uscito su Itunes e tutti i principali digital store. Il video clip ufficiale del primo singolo “Irreality” è stato girato con la produzione e regia della compagnia teatrale ColChiDea di Brescia ed appena uscito è stato scelto tra i video in “primo piano” dal portale Libero.it raggiungendo in un solo giorno oltre 3500 visite.

2010 – 2011 intraprende una ricca collaborazione con il cantautore TENEDLE, italiano di nascita ma olandese di adozione, prestando la propria voce per 3 brani contenuti nel disco di Tenedle “GRANCASSA” uscito l’8 dicembre 2010 con etichetta UDU Records. Il 2011 la vede ospite fissa nelle performance live di Tenedle durante il tour promozionale, tra cui anche il concerto di presentazione ufficiale all’ ”Ostade Teather” di Amsterdam.

Nel 2012 inizia a collaborare con alcune realtà del cinema indipendente e scrive le musiche per il cortometraggio “Il Divano” prodotto da Cribarifilm. A luglio inizia una bellissima collaborazione con la regista Barbara Enrichi che la contatta per realizzare le musiche originali per il film-documentario “Variabili Femminili”. Il film in uscita il 13 dicembre 2012 e vincitore del Premio Fìmmina Tv Epizephiry International Film Festival 2012, vede al suo interno 3 brani firmati da Silvia.

Ad ottobre registra il brano “Sara e Francesca” prodotto e arrangiato da Diego Calvetti ed edito Warner Chappell, con cui arriva alle finali ad Area Sanremo 2013.

Con lo stesso brano, sale sul podio del Premio Lunezia 2014 classificandosi al secondo posto ritirando la prestigiosa targa Lunezia, premio al valore musicale-letterario della canzone italiana. Durante il festival si esibisce accanto a nomi importanti della musica italiana, tra cui Elisa, Mario Biondi, Tiromancino, Andrea Mingardi e Max Pezzali.

Frutto della collaborazione come autrice con Warner Chappell, nel settembre 2015 esce per Universal Music il brano “L’anima in una lacrima” nell’album di Dolcenera, brano firmato da Silvia e Dolcenera.

Attualmente impegnata a scrivere nuovi brani che prenderanno forma nel suo nuovo disco, di prossima registrazione.